Air Jordan 12 Ali Data Di Uscita 2016 4runner KbJUqv

SKU7285598210
Air Jordan 12 Ali Data Di Uscita 2016 4runner KbJUqv
air Air Jordan 12 Ali Data Di Uscita 2016 4runner KbJUqv Air Jordan 12 Ali Data Di Uscita 2016 4runner KbJUqv Air Jordan 12 Ali Data Di Uscita 2016 4runner KbJUqv Air Jordan 12 Ali Data Di Uscita 2016 4runner KbJUqv Air Jordan 12 Ali Data Di Uscita 2016 4runner KbJUqv Air Jordan 12 Ali Data Di Uscita 2016 4runner KbJUqv Air Jordan 12 Ali Data Di Uscita 2016 4runner KbJUqv Air Jordan 12 Ali Data Di Uscita 2016 4runner KbJUqv
Menu
Accedi Registrati
(0) 0,00 € (0) CARRELLO
Jean Michel Carasso
13 marzo 2015
Nel piatto , Prodotti e produttori , Ricette

In questo periodo se ne parla molto. I soliti chef famosi l’hanno scoperta e la usano nelle loro creazioni, le cuoche e i cuochi casalinghi se la fanno arrivare a casa attraverso Internet, i foodies e bloggers la venerano come l’ultimo ritrovato “mai più senza”, e io, come per molte altre cose esotiche, la descrivo e consiglio da tempi non sospetti: più o meno da quindici anni. La melassa di melagrana (e non di melograno: il melograno non è il frutto, è l’albero che lo produce) è un prodotto molto particolare, usato in quasi tutte le cucine mediorientali, dall’Iran alla Turchia ai paesi arabi, dove si chiama dibs rumman , e in particolare in Libano e Siria.

Si usa chiamarla melassa, anche se melassa non è perché contiene poco o niente zucchero, per via della sua consistenza molto sciropposa e del suo colore rosso scuro, quasi bruno. Più preciso sarebbe chiamarla riduzione, poiché si tratta di una vera e propria riduzione estrema del succo della melagrana che si usa per ottenerla, particolare, piccola, molto acida e profumatissima, introvabile dalle nostre parti. La melassa di melagrana ha caratteristiche gustative diverse a seconda delle zone di produzione: in Turchia non comporta zucchero ed è piuttosto aspra; in Libano e Siria è più dolce perché leggermente zuccherata, mentre in Iran è insieme aspra, dolce e molto profumata. La consistenza varia pochissimo da una zona all’altra, la melassa rimane uno sciroppone pesante e scuro.

Si può anche fare in casa, ma senza la varietà piccola, asprissima e non commestibile ma profumatissima che si usa nei paesi di origine, il risultato è sempre deludente e non vale la fatica. La melagrana dolce di cui disponiamo in Italia o proveniente da paesi esportatori non è né abbastanza profumata né abbastanza aspra per ottenere il vero dibs rumman . Quindi, se volete conoscere il gusto reale di questo condimento speciale, vi conviene cercarlo in negozi orientali o in Internet.

Nei paesi in cui si produce, vengono prodotte anche altre melasse, in particolare di more di gelso, di uva o di carrube, che si usano più o meno allo stesso modo. Ma come si usa la melassa di melagrana nei paesi di origine? Si potrebbe pensare che si tratti di un ingrediente per pasticceria o comunque per preparazioni dolci, e invece l’uso più frequente è come condimento per preparazioni… salate! In effetti, la melassa viene usata su diverse insalate, piatti di carne o di verdure, e preparazioni particolari come quella della ricetta che dar di seguito. Naturalmente niente impedisce di usarla anche in preparazioni dolci, ma le sue caratteristiche, come quelle di un buon aceto balsamico molto vecchio, sono particolarmente adatte a pietanze salate. La ricetta che segue è originaria di Aleppo in Siria ma è molto conosciuta in tutto il Medioriente. Si tratta di una salsa o pasta rossa dolce-salata e piccante, a base di peperoni grigliati e noci, con aggiunta della nostra melassa di melagrana: il tocco di genio. Provare per credere!

Vai al contenuto

Future matricole Studentesse e studenti Formato Delle Donne Di Creazione Onda Mizuno 95 8Oj7Yi
Cittadinanza e territorio
Nike Huarache Aria Kopenhaven Serpente Rosso bESAH

Didattica

Direttore generale

Al direttore generale compete, sulla base degli indirizzi definiti dal consiglio di amministrazione, la complessiva organizzazione e gestione dei servizi, delle risorse strumentali e del personale tecnico amministrativo. È scelto tra diversi nomi raccolti con un avviso pubblico, tra personalità di elevata qualificazione professionale e di esperienza pluriennale con funzioni dirigenziali.

Direttore generale: Alberto Scuttari

Alberto Scuttari

Esperto di business process reengineering e di sistemi organizzativi, veneziano di origine e padovano per formazione universitaria (con una specializzazione per un MBA alla Bocconi di Milano): questo il profilo di Alberto Scuttari, 51 anni, dal gennaio 2017 direttore generale dell’università di Padova.

Il suo curriculum di studi vanta una laurea, ottenuta nel 1992 all’università di Padova, in Ingegneria elettrotecnica, indirizzo economico organizzativo. Una carriera di studi che è poi proseguita, sempre nell’ateneo padovano, con il dottorato di ricerca che ha permesso ad Alberto Scuttari di acquisire capacità di team working e competenze utili per la sua carriera lavorativa, iniziata con incarichi di project management internazionale nel settore privato.

Poi alla scuola di Direzione aziendale dell’università Bocconi per il conseguimento dell’executive master of business administration e una seconda carriera indirizzata alla gestione della pubblica amministrazione, soprattutto in ambito accademico anche con incarichi di docenza presso la Fondazione Crui e il Politecnico di Milano.

Tra gli impieghi più rilevanti Alberto Scuttari ha ricoperto, dal 2010 al 2016, il ruolo di direttore generale dell'università Ca' Foscari Venezia e, dal 1999 al 2010, è stato direttore generale dell’Esu di Padova. Sempre in ambito universitario è stato segretario generale dell’Andisu, componente dell’Osservatorio nazionale per il diritto allo studio universitario e più di recente, con un incarico ancora attivo, della Commissione paritetica alloggi e residenze per gli studenti universitari, istituita dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca presso la Cassa depositi e prestiti Spa. È autore di pubblicazioni nel campo del public procurement .

Il portale d'informazione della tua città

Recover your password.

A password will be e-mailed to you.

Furgoni Sk8 Prezzo Di Pelle Nera Hi E3869dd

Skechers Scintillio Dita Accendono Taglia 12 Crvp10lNF

Ancora riecheggiano le urla dei palermitani che, in seguito all’assassinio del magistrato Giovanni Falcone e, successivamente, di Paolo Borsellino mostravano tutta la loro rabbia e delusione. L’invito chiaro e perentorio: “Fuori la mafia dallo Stato” . Il tremendo sospetto che il braccio armato della mafia fosse stato guidato dalle intenzioni di coloro che rappresentavano, in quel momento storico, lo Stato era ampiamente diffuso.

La sfilata delle istituzioni tra due ali di folla inferocite. Il tentativo di colpire l’allora Presidente della Repubblica – Oscar Luigi Scalfaro – che tentava, con fatica, di raggiungere la chiesa dove si sarebbero celebrati i funerali del giudice. Immagini ancora disponibili in rete, pagina indelebile della storia del nostro Paese.

In molte altre occasioni queste parole sono state riproposte. Le piazze dei pentastellati, per esempio, hanno spesso sostenuto a gran voce il coro che, diciamolo, ripetuto senza nemmeno troppa consapevolezza, ha perso l’efficacia e la forza con cui era partito . Un passaggio di testimone, dunque, che da Palermo ha attraversato l’Italia ed ha caratterizzato centinaia di proteste e manifestazioni contro la criminalità organizzata.

L’accusa del “coro” è molto grave: lo Stato – inteso come coloro che governano il nostro Paese e siedono tra gli scranni di Camera e Senato – è connivente con la criminalità organizzata . La sostiene. La favorisce. Se esistono le mafie, in altre parole, è perché esiste uno Stato che ne permette la sussistenza.

Appare assolutamente altisonante , fuori luogo , puro populismo e demagogia , l’iniziativa e lo spettacolo – indecoroso – espresso dai senatori della Repubblica i quali, aizzati dalle parole del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte , sono scattati in piedi per urlare a gran voce l’invito a buttar fuori la mafia dallo Stato.

Contrasteremo con ogni mezzo le mafie, contrastandole nelle loro finanze ” – annuncia il Premier, lanciandosi in un’ affermazione tanto dovuta quanto scontata . Tutti in piedi, standing ovation. Come nei migliori stadi. A qualcuno sovviene la brillante idea di dare inizio al coro: “ Fuori la mafia dallo Stato “.

Lo Stato urla ed inveisce contro se stesso . Le facce fiere di chi sceglie di unirsi immediatamente al coro. Torna la quiete solo dopo l’invito della presidente del Senato costretta a richiamare all’ordine con un chiaro: “Colleghi, non mi sembra il caso “. Unica nota di buon senso nel bel mezzo del delirio.

Proprio così. Non ci sembra il caso. Sarebbe stato meglio se tutti fossero rimasti seduti ai loro posti, avessero evitato la sceneggiata populista e, con assoluta compostezza, avessero compreso fin da subito che lo Stato sono loro.

La lotta alle mafie è una cosa seria . I cori, tra l’altro inutili soprattutto se utilizzati in questo modo, lasciateli agli altri. Voi, piuttosto, se ne siete capaci, alle mafie “suonategliele”!

Conte mafia Senato Nike Shox Nz Nike Max Thea Aria Delle Donne Di Colore iYgDSRb5K
Mens Kayano Asics Gel Tg 12 9YxokPm4
Rocco Pezzullo

Educatore per vocazione e per lavoro. Insegnante e socio di Azione Cattolica. Dopo il conseguimento della maturità classica ho studiato Filosofia e Teologia. Vivo tra il Vesuvio ed il Colosseo, sempre in cerca di bellezza da strappare e raccontare

Prev Post

Pompei e gli hashtag ai piedi di una colonna antica duemila anni

Next Post

Napoli. Il MANN avvia il primo database in Italia dedicato alla policromia antica

Altri di autore

Napoli. Migliaia di fedeli a Piazza Garibaldi per la fine del Ramadan

Please update your Flash Player to view content.
Asics Gel Lyte Iii Mens Bianchi CqJL4rh9
Flash Player to view content.

venerdì 15 giugno 2018

Dai una svolta alla tua vita: sii proattivo!

Essere proattivi è fondamentale per riuscire ad affrontare e superare il periodo attuale di crisi ed instabilità, che richiede capacità di adattamento e di flessibilità creativa. Ma cosa significa proattività? Una persona proattiva è orientata all’azione, prende l’iniziativa, fa in modo che accada ciò che desidera, ha il pieno controllo della sua vita e della sua realizzazione. Questa persona non ha la bacchetta magica, ha solamente imparato ad avere l’atteggiamento mentale giusto, ha scelto di vivere in base alle sue scelte personali e non in balia del caso o della sfortuna, lavora sulle cose su cui ha possibilità e facoltà di controllo, ovvero su se stessa.

S. Covey diceva “Se cominci a pensare che il problema sia “fuori” di te, datti una scrollata mentale. Perché il problema è proprio questo stesso pensiero”.

Il modo migliore per iniziare a migliorare è lasciar andare definitivamente l’idea che gli altri siano responsabili di qualsiasi cosa ci abbia impedito di raggiungere i nostri obiettivi. Se decidiamo di vivere per scelta, ne ricaveremo vantaggi in termini di benessere personale e benessere nelle relazioni con gli altri. Ebbene sì, ne ricaveranno vantaggi anche tutte le persone più importanti per noi.

Uno degli assunti fondamentali delle nuove visioni psicologiche è, proprio, che l’uomo ha in sé le risorse personali e la capacità di autodeterminazione e di scelta per agire in maniera consapevole e orientata al proprio benessere. La riscoperta delle proprie potenzialità e della possibilità di agire sul mondo esterno consente alla persona di diventare proattiva. In particolare com’è possibile riscoprire questo potenziale e diventare proattivi? Sviluppando le Life Skills, le competenze di vita alla base di un buon adattamento alla vita e del benessere personale e relazionale.

Dott.ssa Claudia Selis

Dott.ssa Maria Elena Campus

[email protected] Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Software gestione risorse umane. Sistemi integrati di gestione e valutazione del personale aziendale. E-recruiting. Modelli delle competenze. Analisi del personale, del potenziale, delle prestazioni, delle performance esistemi MBO (Managementby Objective) - Analisicosti del personale. Analisi multidimensionali dati dellerisorse umane(valutazione, costi, retribuzioni, pianificazione, previsioni, organigramma, formazione e sviluppo.Business Intelligence HR.Sistemi premianti, incentivazione del personale. Legge 231. HRMS Human Resources Management system. Gestione documentale del personale.
Sotto Armatura Pattini Steph Curry 2 lFGCHe9CS7
Via Antonio Canova 16/20 -
Tel. 051/5881511 • Fax. 051/6014383 • Nike Lunarlon Soletta Per Effetto Ammortizzante MRrZchzm